Solo: A Star Wars Story

Trailer

Da giovedì 24 maggio

Orario spettacoli

Giovedì 24 Maggio 21:00
Venerdì 25 Maggio 21:00
Sabato 26 Maggio 21:00
Domenica 27 Maggio 16:00 18:30 21:00
Lunedì 28 Maggio 21:00

Scheda

Nazione U.S.A.
Uscita 23 Maggio 2018
Genere Azione, Fantascienza
Durata 135 minuti
Regia Ron Howard
Cast Emilia Clarke, Paul Bettany, Woody Harrelson, Donald Glover, Alden Ehrenreich, Thandie Newton, Warwick Davis, Clint Howard, Phoebe Waller-Bridge, Joonas Suotamo
Info Sito web
Trama
Non c’è ancora un sinossi ufficiale del film, ma Bob Iger ha spiegato che coprirà sei anni di vita di Han Solo, dai 18 ai 24 anni e altre fonti tra cui la stessa presidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy hanno parlato di come Solo: A Star Wars Story mostrerà il primo incontro tra il protagonista e Chewbecca, come ha ottenuto il Millennium Falco (che da quanto si diceva in L’impero colpisce ancora aveva vinto al gioco di carte sabacc da Lando Calrissian) e soprattutto come ha preso il suo nome, che non è dunque il nome di nascita.

Il film è sceneggiato da Jon Kasdan e da suo padre Lawrence, che già aveva partecipato alla scrittura di L’impero colpisce ancora e di Il risveglio della forza. La colonna sonora sarà firmata da John Powell, noto per il sensazionale score della serie di Jason Bourne e per le saga animate di L’era Glaciale e Dragon Trainer, e fotografato da Bradford Young, che si è già cimentato con la fantascienza in Arrival.

Il film, secondo Kathleen Kennedy, sarà a metà tra una storia di truffatori e un Western, infatti la fotografia si ispira ai colori dei dipinti di Frederic Remington. Le riprese hanno avuto luogo nei Pinewood Studios prima di spostarsi alle Canarie e il montatore sarà l’italiano Pietro Scalia, abituale collaboratore di Ridley Scott, che ha preso il posto di Chris Dickens.

La sostituzione più clamorosa è però un’altra, quella dei registi Phil Lord e Christopher Miller, quando mancavano ancora solo poche settimane di riprese. Sembra che abbiano avuto divergenze sia con Kathleen Kennedy, che voleva riprese da più punti di vista per dare maggiore libertà al montaggio mentre i due si sarebbero rifiutati di cambiare il loro modo di lavorare, sia da Lawrence Kasdan, che non ha apprezzato il lasciar improvvisare gli attori senza seguire troppo la sceneggiatura, cosa tipica del loro stile comico. Kasdan a un certo punto ha ottenuto di seguire le riprese a Londra, cosa che a Lord e Miller è sembrata una pesante ingerenza, come se fosse un regista ombra a controllarli.

Una delle cose che ho capito da quando ho l’incarico di mantenere Star Wars in vita è che, oltre a cercare qualcuno che possa avere un impatto creativo, la persona incaricata deve avere anche doti di leadership. Non si può entrare in questi film senza sapere guidare la carica di centinaia di persone e gestire le relazioni con lo studio. È una cosa molto difficile da fare e non sai se una persona possa davvero riuscirci finché non l’hai vista al lavoro.

Al posto di Lord e Miller la regia è stata affidata a Ron Howard cosa che ha comportato anche di rifare diverse scene. Questo ha cambiato gli impegni previsti e un attore, Michael K. Williams, non ha potuto tornare così è stato sostituito da un fidato collaboratore di Howard, Paul Bettany, e il suo personaggio è stato passato da creatura semi-animale a umano. Il protagonista del film è invece Alden Ehrenreich, scelto per il ruolo di Han Solo tra più di 3000 altri attori, ma non senza problemi visto che a un certo punto delle riprese è stato chiamato un acting coach perché lo studio era insoddisfatto della sua performance. Questo nonostante il ventottenne californiano avesse già lavorato con grandi registi come Woody Allen in Blue Jasmine, i fratelli Coen in Ave, Cesare! e Warren Beatty in L’eccezione alla regola.

Il giovane Han avrà un misterioso mentore di nome Beckett, interpretato da Woody Harrelson, mentre sul fronte femminile Emilia Clarke sarà un personaggio di cui sappiamo solo il nome, Kira, Thandie Newton ha un ruolo ignoto e Phoebe Waller-Bridge ha una parte in performance capture non meglio precisata. Dentro il costume di Chewbacca torna poi Joonas Suotamo, che già ne ha indossato le vesti in Episodio VII e VIII. Soprattutto il giovane Lando Calrissian sarà incarnato dal premiato autore e attore di Atlanta Donald Glover.

Questa è probabilmente una delle mie esperienze preferite. Intrepreto Lando in un modo che trovo onesto, sincero e cool. È un personaggio che rispetto e rispetto l’attore che l’ha interpretato prima di me. Sono cresciuto con Star Wars ed era il mio preferito. Penso che piaccia al pubblico perché ha stile, ma è anche un uomo complesso.

Lo sceneggiatore Jon Kasdan e l’assistente alla regia Toby Hefferman interpreteranno poi la coppia di aspiranti jedi pasticcioni Tag Greenley e Bink Otauna, nati sui fumetti pubblicati da Dark Horse nel 2001. Hanno inoltre un ruolo imprecisato Warwick Davies, che era stato un Ewok in Il ritorno dello Jedi, e il fratello minore del regista, Clint Howard. E sembra che, dopo l’apprezzatissima scena con Darth Vader in Rogue One, il villain comparirà brevemente anche qui. Infine Disney ha messo sotto contratto Alden Ehrenreich per tre film e considerato che Solo termina con il personaggio ancora 24enne, mentre all’inizio di Guerre Stellari ha 29 anni, non è impossibile che seguano altri capitoli sulle avventure del giovane Han Solo.

Locandina