A Lecco il cinema non è ancora morto

Pubblicato il 12 giugno 2015

L’ultima sala cinematografica rimasta aperta in città traccia il bilancio della stagione appena conclusa.

Si è chiusa la stagione 2014/2015 per il Palladium, l’unica sala cinematografica cittadina rimasta. Una stagione ricca di eventi e di soddisfazioni a cominciare dalla programmazione ordinaria (la sala è operativa cinque giorni su sette) che da fine agosto ai primi di giugno ha proposto quaranta titoli che hanno svariato dalla commedia al film drammatico, dal film di spessore a quello dedicato alle famiglie. “American Sniper”, “Birdman”, “Cenerentola”, “La famiglia Bèlier” sono solo alcuni dei film proiettati.

Buoni i risultati ottenuti dalle venticinque serate de “I giovedì del Palladium” che hanno totalizzato 5500 presenze e mantenuto in vita un appuntamento tanto caro ai lecchesi. “Non sia rituale” dichiara don Egidio Casalone, parroco di Castello di Lecco “ma anche in questa occasione vorrei esprimere un sincero ringraziamento a tutti i volontari che consentono di mantenere operativo il Palladium. Un grazie ai volontari “storici” che con livelli di qualità e di impegno elevati fanno funzionare il cinema; un grazie ai nuovi che hanno irrobustito le fila e che, in un percorso di crescita, hanno assunto nuove responsabilità.”.

Da segnalare che il Palladium ha ospitato anche altre iniziative, quali le serate e le proiezioni organizzate dal FAI, oppure la rassegna voluta dall’ AICMT (Associazione Malati in trattamento palliativo), le serate delle ACLI (in particolare quella con la signora Gemma Capra, vedova del commissario Calabresi).

E che dire delle rappresentazioni della Compagnia del Domani e del suo musical “La Bella e la Bestia” che hanno riempito per più serate la sala, ivi comprese le trasferte a Olginate.

Adesso il Palladium si gode il meritato riposo estivo, pronto a tornare in pista, presumibilmente a fine agosto per una nuova stagione.

Loading...