Una sala davvero al servizio della città

Pubblicato il 21 novembre 2017

Programmazione ordinaria di prima visione, una rassegna al giovedì che ha addirittura problemi di capienza, con una prevendita degli abbonamenti che non è riuscita ad accontentare tutti. Abbiamo lasciato dello spazio anche per gli ingressi singoli, anche se talvolta ci viene difficile spiegare che al giovedì se si arriva all’ultimo momento, purtroppo, non sempre i posti sono disponibili e, tanto meno nelle file più gradite.

Insomma il Palladium lavora per nove mesi all’anno e per cinque giorni alla settimana.

Il martedì e il mercoledì (giorni di chiusura) molto spesso vengono utilizzati per ospitare altri eventi, quali proiezioni del FAI oppure il BANFF (Film sulla montagna) da anni nostri graditi ospiti; oppure incontri e proiezioni per le scuole, convegni.

Quest’anno si aggiungono sei eventi teatrali, organizzati dal Comune di Lecco che, come noto, per qualche tempo non potrà disporre del Teatro della Società che necessita di lavori di ristrutturazione.

Ci mancava la musica e abbiamo provveduto a riempire il vuoto con la proiezione in diretta della prima della Scala, il 7 dicembre, con un “Andrea Chénier” che sarà possibile gustare sul grande schermo e con la potenza del Dolby. Come piccolo regalo agli appassionati sarà offerto gratuitamente fino ad esaurimento dei posti disponibili.

E già si è al lavoro per la rassegna invernale che avrà inizio il prossimo 18 gennaio.

Una sala vivace che esiste grazie ai suoi volontari che vi dedicano tempo ed energie.

Questo è il Palladium.